Perché curare l’ansia?

L’ansia è quella condizione di malessere caratterizzata da un insieme di reazioni fisiche e mentali che compromettono la vita quotidiana di colui che ne soffre. Il soggetto con ansia si percepisce vulnerabile e non più in grado di affrontare la vita quotidiana; ciò compromette il rapporto con i colleghi di lavoro, i rapporti sociali e, a volte, anche quelli con il partner.
I sintomi dell’ansia possono apparire contemporaneamente oppure singolarmente, uno per volta; la manifestazione di questi sintomi varia da persona a persona. I sintomi più comuni sono: tachicardia, nodo alla gola, tremore, vertigini, sensazioni di svenimento.

Diversamente dall’ansia breve e relativamente leggera, causata da un singolo evento stressante, considerate ad esempio situazioni che creano ansia come dover parlare ad un pubblico oppure il primo appuntamento con una persona che vi piace, i disturbi d’ansia patologici, al contrario si protraggono per almeno sei mesi e possono peggiorare se non vengono adeguatamente curati.
I disturbi d’ansia, tra cui il più frequente è l’attacco di panico, si possono manifestare improvvisamente, da un giorno all’altro, oppure si possono verificare contemporaneamente ad altre malattie fisiche o mentali, tra cui la dipendenza da alcool o da altre sostanze. In alcuni casi, pertanto queste altre malattie devono essere curate prima di iniziare la terapia per il disturbo ansioso. Ciascun disturbo d’ansia anche se ha sintomi diversi ha, in comune agli altri disturbi d’ansia, la paura e il terrore eccessivi e irrazionali.
Aumentare la consapevolezza attorno ai disturbi dell’ansia è importante per numerose ragioni:

  • riguardano una fetta enorme della popolazione sia in Italia sia nel resto del mondo
  • una conoscenza più approfondita di queste tematiche permette di riconoscere tempestivamente i sintomi delle varie forme d’ansia e degli attacchi di panico, rendendo più rapido ed efficace l’intervento
  • esistono approcci in grado di garantire l’efficacia del trattamento in termini di prevenzione sociale dell’ansia.

Per i disturbi d’ansia esistono terapie efficaci, sia di tipo medico sia di tipo psicoterapeutico e la ricerca ne sta mettendo a punto di nuove, in grado di aiutare la maggior parte dei pazienti a vivere una vita produttiva e soddisfacente. Se ritenete di essere affetti da un disturbo d’ansia, dovreste informarvi e iniziare una cura il prima possibile. Riconoscere e affrontare questi sintomi è difficile da soli, perciò è importante rivolgersi ad uno psicologo e psicoterapeuta, a Palermo, a Milano o di qualsiasi altra città, in maniera tale da curare il disturbo d’ansia e migliorare la qualità della nostra vita.

Ultimi articoli pubblicati

Quando parliamo di narcisismo e narcisisti, è più spesso per descrivere i costi interpersonali associati a lavorare, fare amicizia, essere imparentati o collaborare con loro. Tuttavia, è difficile non...
Fino a poco tempo fa, c'era una frase che non mi sarei mai aspettato di sentire da un potenziale cliente: "Penso di essere un narcisista. Tratti il disturbo della personalità narcisistico?" In...
Le persone spesso usano i termini preoccupazione e ansia in modo intercambiabile, in realtà sono stati psicologici totalmente diversi. Sebbene entrambi siano associati a un generale senso di...
Quando pensi all’immagine stereotipata di psicologo, la maggior parte delle volte appresa dai film, è quello il tipo di psicologo che devi evitare.  Noi che svolgiamo questo mestiere, siamo un po’ ...
Perché curare l’ansia?
17 Ottobre 2017
L’ansia è quella condizione di malessere caratterizzata da un insieme di reazioni fisiche e mentali che compromettono la vita quotidiana di colui che ne soffre. Il soggetto con ansia si percepisce...